About


After a three-year course in computer engineering, in 2013 she decided to dedicate herself to photography following the three-year degree course at RUFA -Rome University of Fine Arts. In her work she seeks to create synergies between the worlds of science/mathematics and of art dealing with issues that concern the man and his being in the world.

 

From 2013 to now she has participated in several group exhibitions, in 2014 10 photographs of the project DI-SEGNI were selected for a collective exhibition organized in FAO headquarters in Rome. In the same year it has been published the catalogue of the exhibition "the making of", edited by Maria Paola Orlandini and Raffaele Simongini, which contains some photographs taken in the Corviale district of Rome. On 27-28 April 2016 she participated with the projects "Arredo urbano" and "Morti a galla" in the exhibition "Il sentimento delle cose" by Ottavio Celestino and Magali Moulinier in the Spazio Cerere, Rome.

 

 

Dopo un percorso di tre anni in ingegneria informatica, nel 2013 decide di dedicarsi alla fotografia seguendo il corso di laurea triennale alla RUFA -Rome University of Fine Arts. Nel suo lavoro cerca di creare sinergie tra i mondi della scienza/matematica e dell'arte trattando temi che riguardano l'uomo e il suo stare al mondo.

 

Dal 2013 ad oggi ha partecipato ad alcune esposizioni collettive, nel 2014 10 fotografie del progetto DI-SEGNI sono state selezionate per una mostra collettiva realizzata all'interno della sede FAO a Roma. Nello stesso anno è stato pubblicato il catalogo della mostra “the making of”, a cura di Maria Paola Orlandini e Raffele Simongini, che contiene alcune fotografie realizzate nel quartiere Corviale di Roma.  Il 27-28 aprile 2016 ha partecipato con i progetti "Arredo urbano" e "Morti a galla" alla mostra collettiva "Il sentimento delle cose" a cura di Ottavio Celestino e Magali Moulinier nello Spazio Cerere, Roma.


exhibitions / esposizioni

2018 - mostra collettiva Arte contemporanea 24 - PLANT REVOLUTION a cura di Anna Cochetti - Liceo Ettore Majorana - Roma - dal 13 al 23 aprile

 

2018 - mostra collettiva con Marco Angelini, Daniele Papuli e Jim Morgan Solart a cura di Giusy Emiliano - sede FAO a Roma - dal 9 al 13 aprile

 

2018 - mostra collettiva Xiloreportage - Rimini 2017  a cura dell'Opificio della Rosa - RUFA Space - Roma - dal 22 febbraio al 1 marzo

 

2017 - mostra collettiva Xiloreportage - Rimini 2017  a cura dell'Opificio della Rosa - FAR - Rimini - dal 14 ottobre al 10 dicembre

 

2016 - mostra collettiva all'interno dell'evento BLANK ROOM a cura del collettiva Chiba - Palazzo Velli - Roma - 28 maggio

 

2016 - mostra bipersonale con Andrea Musicò – Ottavio Celestino presenta Young Photography, in mostra nel suo studio, aperto in occasione di Open House Roma 2016 – Atelier Ottavio Celestino, Pastificio Cerere - Roma - 6,7,8 maggio

 

2016 - mostra collettiva Il sentimento delle cose a cura di Ottavio Celestino e Magali Moulinier - Spazio Cerere - Roma - 27 e 28 aprile

 

2016 - mostra collettiva GAZE OUT curata dalla galleria Studio Pivot – guesthouse di design Relais Rione Ponte - Roma - da marzo a novembre 2016

 

2015 - partecipazione al concorso ARACNE e alla mostra collettiva - Lanificio - Roma

 

2014 - in mostra il progetto DI-SEGNI (10 fotografie sulle 18 esposte) alla Right to Food Art Exhibition organizzata dalla FAO in collaborazione con la Rome University of Fine Arts (RUFA) inaugurata il 30 giugno -  sede FAO a Roma

awards / premi

2016 - Ritmi Marini tra i tre progetti vincitori della Call for Entry per il PhC Capalbio Fotografia 2016 - tema: "MEDITERRANEO, Il mare in mezzo alle terre" - opere esposte nella galleria d'arte "il Frantoio" a Capalbio dal 23 aprile al 15 maggio